NEWS IN BLOG

Sommelier7
10 ago 2011 | NEWS IN BLOG |

7/10 CONSIGLI DOC

….per gustare il vino al meglio con i propri cari e in ogni occasione, per degustare e per brindare…

 7. INFINE IL GUSTO, PER LA SINTESI DELLA DEGUSTAZIONE

E siamo così giunti alla fase finale, all’atto di sintesi, della degustazione, poiché ci permette di fare delle osservazioni e di trarre delle conclusioni relative all’esatto “valore” del vino esaminato. Il gusto ci fornisce delle sensazioni saporifere elementari (dolce, acido, salato, amaro) e delle sensazioni di tipo tattile e termico; solamente l’intervento sinergico dell’olfatto (attraverso le sensazioni percepite per via diretta/indiretta retro nasale), ci permetterà di definire le diverse situazioni gustative.

Attraverso l’esame gustativo si può valutare l’eventuale presenza di sapori anomali e, soprattutto, che non vi siano alterazioni in atto. Aspetto ancora più importante è che si possono riconoscere sia i diversi sapori sia le sensazioni tattili, chimiche e termiche, avendo così la possibilità di procedere alla valutazione della struttura o del corpo del vino (zuccheri, acidi, tannini, sali…) per arrivare ad esprimere un giudizio relativo al suo equilibrio gustativo, alla sua intensità e persistenza, per riassumere poi tutto quanto analizzato nella definizione finale di qualità gustativa del campione esaminato.