NEWS IN BLOG

Sommelier6
10 lug 2011 | NEWS IN BLOG |

6/10 CONSIGLI DOC

…per gustare il vino al meglio con i propri cari e in ogni occasione, per degustare e per brindare…

 6. DOPO L’OCCHIO INTERVIENE IL NASO

L’esame olfattivo rappresenta la seconda fase dell’analisi sensoriale e serve per scoprire tutto ciò che costituisce il bagaglio odoroso del vino. Innanzitutto è indispensabile per verificare che non ci siano difetti (odori di tappo, muffa, feccia, oppure odore di svanito quando il vino ha perso ogni nota aromatica) ma soprattutto serve per verificare e di conseguenza per apprezzare le caratteristiche positive di tipicità che, nel loro insieme, costituiscono il profumo del vino. Quest’ ultimo deriva dalle caratteristiche del vitigno, dalle diverse fasi di vinificazione, dallo stato evolutivo del vino. Al fine di creare un linguaggio universale, che codificasse le varie “classi “ di aromi, sono state individuate alcune famiglie di profumi: floreali, fruttati, frutti secchi e confetture, speziati ecc. ecc.