CALENDARIO

30 giu 2011 | CALENDARIO |

Martedi’ 13 Luglio 2011

Valtidone Festival a Ziano Piacentino

From musette to world music”.

Il Valtidone Festival è promosso dalla Fondazione Valtidone Musica e patrocinato dalla Regione Emilia Romagna.

Nato con l’obiettivo di contribuire alla valorizzazione del patrimonio storico, naturale, artistico ed enogastronomico della Val Tidone, vera e propria perla della provincia di Piacenza, il Festival rappresenta una interessante vetrina soprattutto per i giovani che si sono maggiormente distinti nei Concorsi Internazionali di Musica della Val Tidone, il cui nome compare in cartellone al fianco di quello di musicisti fra i più grandi del nostro tempo.

All’interno del fitto calendario, MARTEDI’ 13 LUGLIO dalle ore 21e15 presso  piazza Garibaldi (Ziano P.no) si terrà il concerto jazz “From musette to world music”

Klaus Paier Trio (Austria)

Klaus Paier ( Austria, fisarmonica) & Asia Valcic (Croazia, violoncello)

A fine serata alcuni produttori dell’Associazione Sette colli di Ziano, di cui noi siamo membri, offriranno a tutti gli intervenuti un assaggio dei vini della vallata

***

Klaus Paier Trio – Klaus Paier & Asja Valcic

Doppio concerto per Klaus Paier, prima in trio e poi con la violoncellista Asja Valcic.
Paier è uno dei più interessanti fisarmonicisti europei. Alla domanda su quale sia stata la forma musicale ad averlo più profondamente influenzato, egli risponde: “Nel jazz e nel tango ho trovato la libertà necessaria per poter sviluppare un mio linguaggio musicale”.
Nonostante abbia attinto soprattutto da strumentisti come Keith Jarrett, Bill Evans, Charles Mingus e Thelonious Monk, senza dimenticare Dino Saluzzi e il Nuevo Tango di Astor Piazzolla, nelle sue interpretazioni e composizioni trovano spazio anche sonorità con radici storiche tipicamente europee, a conferma di un eclettismo che ne costituisce la cifra stilistica: dal valzer musette alla tarantella, sino alle danze bulgare.
Paier, che è riuscito ad entusiasmare il suo pubblico ad ogni tournée, da Israele alla Francia, dall’Italia alla Spagna, dalla Svezia alla Polonia, come detto, a Ziano si esibirà prima in trio con il contrabbassista Stefan Gfrerrer e il batterista Roman Werni (“Dragonfly” CD Tour), quindi in duo con la violoncellista Asja Valcic (”A deux” CD Tour).
Asja Valcic ha studiato violoncello presso l’Accademia di Zagabria, dove si è diplomata a soli 18 anni, e si è perfezionata in Massachusetts, a Mosca e in Germania. In ambito cameristico ha collaborato, tra gli altri, con G. Schulz (Quartetto Alban Berg), H. Schoneweg (Cherubini Quartet), I. Bolton (Brodsky Quartet), Bieler I. (Melos Quartet), A. Engegard (Quartetto Orlando) e T. Brandis (Quartetto Brandis); come solista, invece, si è esibita con diverse orchestre ed è stata diretta dai vari Kazushi Ono, Zubin Mehta etc.
Nonostante la formazione classica, Asja forma con Klaus Paier un duo di world-music dove la percussione e la passionalità la fanno da padroni, senza però togliere spazio all’improvvisazione. Nella loro musica convergono musette francese, tango argentino, danza balcanica, rock e jazz.
In collaborazione con il Forum Austriaco di Cultura di Milano